LEONARDO & WARHOL – the genius experience

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo, diversi sono gli eventi organizzati per celebrare il grande genio. Noi ve ne segnaliamo uno che ci ha particolarmente colpito: Leonardo & Warhol – the genius experience.

Cartello della mostra The genius experience
Il cartellone della mostra

La mostra, che ha luogo a Milano, all’interno della centralissima Cripta di San Sepolcro ed è curato da Milano Card (scopri tutte le possibilità offerte da questa card: sono tantissime!), offre ai visitatori la possibilità di immergersi nelle opere di questi due grandi artisti.

L’ingresso alla Cripta di San Sepolcro

LA REALTA’ IMMERSIVA

Partecipare a questo evento significa lasciarsi trasportare alla scoperta della storia della Milano sognata e progettata da Leonardo, attraverso immagini che coinvolgono a 360° il visitatore.

Arte, natura, opere ingegneristiche e architettoniche: chi prende parte a questa mostra ha la possibilità di “immergersi” nelle immagini, farsi catturare dalle emozioni che queste trasmettono e sentirsi parte dell’opera stessa, sia essa quella del grande genio di Leonardo o quella dell’eclettico artista Warhol.

Monna Lisa
Monna Lisa Warhol

Vi sentirete accanto agli apostoli dell’Ultima Cena, trasportati sulla macchina volante progettata dal grande genio, ingegneri accanto a lui nell’ideazione di grandi opere idrauliche. Tutto questo grazie alla forza della musica, del racconto e delle immagini: una realtà digitale estremamente coinvolgente, che ha saputo attirare l’attenzione anche dei nostri ragazzi.

L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci
The Last Supper di Andy Warhol

DA LEONARDO A WARHOL

L’idea di accostare due personaggi di grande spessore storico, artistico e culturale nasce dal desiderio di celebrare coloro che in Milano hanno trovato un punto di incontro.

Warhol a Milano

Warhol riprese infatti alcuni lavori di Leonardo vestendoli, attraverso le sue opere, della sua contemporaneità. Non a caso, al termine della visione è possibile ammirare l’originale della sua versione dell’Ultima Cena: “The Last Supper”.

The Last Supper di Warhol
The Last Supper di Warhol

LA CRIPTA DI SAN SEPOLCRO

Alla fine della proiezione “immersiva”, i visitatori hanno la possibilità di accedere alla Cripta di San Sepolcro, la Chiesa sotterranea più antica della città, nonché considerata il centro di Milano: è qui infatti che, in epoca romana, sorgeva il foro, con il tempio dedicato alla dea Moneta e la zecca.

Volte della Cripta di San Sepolcro
Cripta di San Sepolcro

Nel 1030 venne costruita la prima chiesa. Guardate il pavimento: è costruito con diverse lastre levigate che i costruttori trovarono sul posto; non sapevano in realtà che si trattasse delle stesse pietre che avevano costituito l’antico foro romano del IV secolo. Ancora oggi sono visibili i solchi lasciati dai carri che percorrevano le strade della città all’epoca romana.

Lastrone Cripta di San Sepolcro
Lastrone con il segno lasciato dei carri in epoca romana

Il 15 luglio del 1100 l’allora arcivescovo di Milano, Anselmo IV da Bovisio, riconsacrò la Chiesa, fino ad allora dedicata alla Santissima Trinità, denominandola “del Santo Sepolcro”, poiché è proprio qui che si conserva la copia del sepolcro di Cristo.

Leonardo e la cripta di san sepolcro

Alla fine del XV secolo, Leonardo giunse a Milano alla corte di Ludovico il Moro, rimanendovi vent’anni. Durante questo periodo visitò la Cripta di San Sepolcro e ne disegnò la pianta (oggi conservata a Parigi).

Pianta della Chiesa e della Cripta di San Sepolcro di Leonardo

Disegnò inoltre la mappa di Milano, contenuta nel Codice Atlantico, identificando nella Chiesa di San Sepolcro il vero centro della città.

San carlo borromeo

San Carlo Borromeo, vescovo e riformatore della Chiesa Ambrosiana, aveva una particolare devozione per la Chiesa di San Sepolcro, che scelse come luogo personale di preghiera, passandovi spesso intere notti davanti al simulacro del sepolcro di Gesù. Oggi è visibile una statua del Santo in preghiera, posta dopo la sua proclamazione a Santo.

Statua di San Carlo Borromeo
Statua di San Carlo Borromeo davanti al simulacro del Sepolcro di Cristo

INFORMAZIONI UTILI PER LA VISITA

L’evento “Leonardo & Warhol – the genius experience” si tiene fino al 30 giugno all’interno della Cripta di San Sepolcro (ingresso da Piazza San Sepolcro)

ORARI DI APERTURA: dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 20

BIGLIETTI:

Intero: 12€

Ridotto (over 65, under 25, studenti, possessori di Milano Card, Gruppi di oltre 16 persone, convenzione Trenord): 10€

Ridotto II (scolaresche, bambini sotto i 10 anni, visitatori con biglietto di accesso alla Veneranda Pinacoteca Ambrosiana): 5€

Gratuito: bambini sotto i 5 anni

Famiglie (2 adulti e almeno 1 bambino over 5 anni): 29€

EVENTI CORRELATI:

Ogni weekend è possibile cenare all’interno della mostra immersiva “Leonardo & Warhol – the genius experience”

Per i bambini: in settimana vengono organizzati diversi laboratori alla scoperta dei due grandi protagonisti della mostra. Scopri sul sito il calendario.

Per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale: www.thegeniusexperience.it

Articolo redatto in collaborazione con Milano Card

Precedente Risaia di Sant’Angelo Lomellina e Riseria di Villa Biscossi: la nostra giornata. Successivo HIGHLINE GALLERIA: Milano da una prospettiva insolita

4 commenti su “LEONARDO & WARHOL – the genius experience

  1. Chiara il said:

    La figura di Leonardo mi ha sempre affascinato. Era un genio. Non a caso ho scelto questo nome per il mio primo figlio

  2. Cristiana il said:

    Che bella esperienza! Non conosco particolarmente bene Wharol ma mi piacciono le fusioni fra passato e modernità

I commenti sono chiusi.