MESSER TULIPANO al Castello di Pralormo: benvenuta Primavera!

Primavera è finalmente arrivata e con lei anche l’esplosione della natura: un tripudio di fiori e colori e, fra questi, i meravigliosi tulipani!

Tulipani colorati al castello di pralormo
Un tripudio di colori al Castello di Pralormo

Se è vero che l’Olanda è il Paese per antonomasia dei tulipani, è anche vero che, per fortuna, la loro coltivazione si sta diffondendo sempre più anche in altre parti d’Europa, tra cui l’Italia.
Uno dei posti più incantevoli da visitare in occasione della loro fioritura, è il Castello di Pralormo, vicino a Torino, dove ogni anno si tiene la manifestazione “Messer Tulipano”, voluta da Consolata Pralormo che, durante un viaggio in Olanda, era rimasta ammaliata dalla loro bellezza ed eleganza.
I tulipani ben si sposavano con il parco all’inglese del suo Castello disegnato nel XIX secolo dall’architetto Kurten: il fiore perfetto per il luogo perfetto.

Il bosco e i sentieri con i tulipani
I viali alberati costeggiati da distese di tulipani

Dal 1999 il Parco prende vita con l’inizio della primavera e ospita i numerosi visitatori provenienti da più parti d’Italia, pronti ad ammirare le diverse specie selezionate ogni anno.

L’edizione del ventennale, che prenderà il via il 30 marzo e si concluderà il 1° Maggio, promette di essere ancor più interessante del solito: sono 100.000 i bulbi piantati lungo i sinuosi sentieri del parco, dove potrete passeggiare accompagnati da un dolce sottofondo musicale.
Rilassatevi lungo il “Viale dei Sultani”, dedicato alla Turchia, o il “Viale dei Musicisti”, e ammirate le aiuole arricchite dai fiori a cui la manifestazione è dedicata; visitate poi la serra francese e la romantica cappella settecentesca.

Tulipani colorati al castello di pralormo

Resterete sorpresi da quante varietà esistono di un medesimo fiore: diverse forme, colori, dimensioni della corolla o dello stelo caratterizzano altrettanti esemplari dai più svariati nomi; nell’edizione 2019 potrete ammirare ad esempio “Queen of Night”, il tulipano nero, o “Mata Hari”, dai petali bianchi screziati di rosa alto quasi ben 70 centimetri, “Pink Impression” o ancora “Bach”, “Chopin”, “Mozart” e “Puccini”.

Ogni anno viene inoltre proposto un argomento collaterale e, per questa edizione, il tema prescelto è di particolare interesse per le famiglie viaggiatrici: “Caccia al tesoro verde: i viaggi dei cacciatori di piante”, che porterà tutti gli appassionati sulle tracce degli esploratori e dei ricercatori di specie botaniche sconosciute, dal 1500 ac ad oggi.

Vi suggeriamo di prendere parte anche alla vista guidata del Castello (itinerario “Vita quotidiana in un’antica dimora”), dove i ricordi di famiglia sono così vivi da permettere ai visitatori di calarsi nella realtà dei proprietari e della loro storia: passando da una stanza all’altra, vi sembrerà di vedere i bambini giocare con il loro teatrino di marionette, o di sentir ridere gioiosamente il Conte e la Contessa, seduti con i loro amici attorno alla tavola imbandita, mentre le pentole ribollono in cucina. La visita richieda circa 45 minuti.

Naturalmente nel Parco troverete panchine per riposarvi, area picnic e caffetteria/ristorante; vi consigliamo di acquistare le piante ed i fiori venduti all’interno del parco: il prezzo da noi pagato per una bellissima orchidea e per altri fiori, lo scorso anno, era inferiore a quello di molti vivai/centri di giardinaggio.

Non perdetevi poi la visita del “Trenino del Conte”: il Conte Filippo Beraudo di Pralormo, vi racconterà i diversi periodi storici attraverso la descrizione dei suoi preziosi pezzi da collezione. Vi accompagnerà poi nelle tre sale contigue e collegate, che ospitano un eccezionale impianto d’epoca, ricco di dettagli, su cui viaggiano treni perfettamente funzionanti. La sua passione è tangibile e ragazzi e adulti resteranno affascinati dalle sue descrizioni e dai suoi racconti. La visita è sconsigliata ai bambini al di sotto dei 6 anni: ci sentiamo di avallare questa indicazione, nel rispetto dei delicati pezzi da collezione e in funzione degli spazi ristretti in cui ci si muove.

Nell’area shopping troverete inoltre prodotti del territorio (frutta, verdura, miele, dolci, prodotti gastronomici…), creazioni artigianali e articoli per la casa e la cura della persona.

Ai più piccoli piacerà guardare gli animali del pollaio e individuare le piccole ranocchie che saltano nello stagno.

Anche i nostri amici animali sono i benvenuti, purché al guinzaglio: per loro sono previste ciotole d’acqua fresca e un dog bar!

INFORMAZIONI UTILI

Mappa del parco
Mappa del Parco

Messer tulipano

Dal 30 marzo al 1° maggio, anche in caso di pioggia
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19
Ingresso alla manifestazione: € 9 intero / € 7 gruppi e convenzioni / € 5 bambini 4-12 anni / gratuito fino a 4 anni

Castello di pralormo

Tutti i giorni dal 30 marzo al 1 maggio 2019; solo la domenica a partire dal 5 maggio fino al 24 novembre 2019 (escluso agosto).
Orario: dalle 10 alle 19 durante Messer Tulipano; fino alle 18 negli altri periodi (sabato/domenica/festivi)
Ingresso al Castello:
Visita al Castello – Itinerario “Vita quotidiana in un’antica dimora”:
€ 9 intero / € 8 convenzioni / € 5 bambini da 4 a 12 anni / gratuito fino a 4 anni
Visita “Il trenino del Conte”:
€ 12 intero / € 10 convenzioni / € 8 bambini dai 6 ai 12 anni (la visita sotto i 6 anni è sconsigliata) Visita abbinata Castello + “Il Trenino Del Conte”:
€ 15,00 intero / € 10,00 bambini dai 6 ai 12 anni (la visita sotto i 6 anni è sconsigliata).

Come raggiungere il castello di pralormo

IN AUTO DA MILANO:
Autostrada MILANO-TORINO, tangenziale di TORINO, seguire indicazioni per Autostrada A6 TORINO-SAVONA, uscita CARMAGNOLA, seguire le indicazioni per PRALORMO. Lasciate la macchina al parcheggio ben segnalato e proseguite a piedi per un breve tratto in salita fino al Castello. In alternativa potete utilizzare il bus navetta che parte dall’ingresso al parcheggio.

IN AUTOBUS
Dal 30 marzo al 1 maggio 2019 (la domenica), navetta Torino-Pralormo (www.incominglabtravel.it)

Linea GTT Torino-Poirino-Alba (info 800 019152 www.gtt.to.it)

IN AEREO:
Aeroporto di Torino Caselle. Proseguire con bus SADEM (www.sadem.it) dall’aeroporto fino alla stazione di Torino Porta Nuova e poi con bus GTT Torino-Poirino-Alba

Precedente VILLA DEL BALBIANELLO, al matrimonio di Padme e Anakin Successivo LENNO e ISOLA COMACINA: relax e natura sul Lago di Como

10 commenti su “MESSER TULIPANO al Castello di Pralormo: benvenuta Primavera!

  1. ne ho sentito parlare giusto l’altro giorno in tv adoro questi posti che uniscono storia e natura ! Un bellissimo mix per divertirsi in famiglia
    grazie per aver condiviso l’iniziativa

    • famigliaesploramondo il said:

      A noi è piaciuto molto: non potevamo non condividere una simile meraviglia

  2. Non conosco questo castello ma dev’essere davvero meraviglioso! I tulipani sono sempre un’esplosione di colore e positività.

    • famigliaesploramondo il said:

      Verissimo! Il Castello è molto carino ma soprattutto il parco è meraviglioso: te lo consigliamo!

  3. Siamo stati qualche anno fa a Messer Tulipano e ci è piaciuto molto, non è neanche troppo distante da casa nostra! Il piccolo bisonte non c’era ancora quindi missà che dovremo tornarci per portare lui…

    • famigliaesploramondo il said:

      Questo ventennale è una buona occasione allora! E se è più grandino, apprezzerà anche il trenino del Conte!

I commenti sono chiusi.