RAVENSBURGER SPIELELAND: un parco divertimenti a misura di bambino

Ci rivediamo ad agosto’ ci siamo dette, salutandoci. Amiche da sempre, separate da confini politici a noi invisibili, abbiamo poche occasioni di vedere la mia amica Sylvia ma, quando ci riusciamo, è sempre una festa.

Famigliaesploramondo a Ravensburger Spieleland su una delle attrazioni del parco

Prenotiamo un appartamento e ci diamo appuntamento direttamente al RAVENSBURGER Spieleland, il parco divertimenti che prende il nome dall’omonima città e sede di una delle più famose aziende produttrici di puzzle e giochi in scatola. Noi quattro e due splendide Fräuleinen: la mia amica tedesca, conosciuta ai tempi delle scuole medie grazie ad un’associazione di penfriends (eh già, una volta ci si scriveva lettere…) e la sua bellissima bambina, pronte per una giornata entusiasmante da vivere insieme.

Raggiungere il Parco di buon mattino aiuta a saltare le code anche se, a fine agosto, le scuole in Germania sono già ricominciate nella maggior parte dei Bundesland e l’afflusso nei centri turistici è sicuramente inferiore rispetto a luglio.

Riuscire a salire più volte sulle diverse attrazioni non è comunque così usuale e questo è sicuramente uno dei plus maggiori di questo parco divertimenti.

Famigliaesploramondo in relax sul laghetto del parco Ravensburger Spieleland
La terra delle meraviglie del Capitano Blaubaer

Il Capitano Blaubaer, mascotte del parco, attende i ragazzi nelle 8 diverse aree tematiche del parco:

  • Oasi Verde, dove diventare contadino per un giorno
  • Caleidoscopio di divertimento e giochi: i migliori giochi Ravensburger in formato XXL
  • Brio World, un mondo di costruzioni
  • Land of Discovery: giochi da sperimentare
  • Future World, dove ammirare il parco dalla torre panoramica o salire a bordo di mezzi spaziali
  • La terra della meraviglie del Capitano Blaubaer: relax e avventure adatte anche ai più piccoli
  • La terra delle avventure di Maus e dell’elefante, dove incontrare davvero Maus, giocare a baske o calcio o ancora riposare
  • Area interattiva: diventa meccanico o pasticcere, artista del circo o mago per un giorno
Famigliaesploramondo nell’area interattiva del parco Ravensburger Spieleland
Area Interattiva

A chi e’ adatto ravensburger spieleland?

A nostro avviso il Parco è più adatto a ragazzi fino ai 10 anni, sebbene alcune attrazioni siano uno spasso per tutta la famiglia. Alcuni dei giochi più famosi prodotti dall’omonima azienda nota soprattutto per i suoi puzzle, trovano qui la loro riproduzione a ‘grandezza maggiorata’, ed è così un vero divertimento perdersi nel Labirinto Magico, facendo a gara con i ragazzi per chi finisce prima il percorso, o giocare con i puzzle prima di salire sulla torre panoramica girevole.

E’ anche l’ideale per una tranquilla giornata in famiglia. Ravensburger Spieleland non è un parco divertimenti tra i più famosi, ma se si è in visita alle bellezze storiche, artistiche e naturali della zona, è davvero perfetto per una ‘pausa gioco’!

Informazioni utili

1. Ristorazione e aree famiglia. All’interno del parco ci sono naturalmente ristoranti e diversi chioschi per un rapido pranzo o per una merenda gustosa,

2.Per i più piccoli sono disponibili aree presso le quali riscaldare le pappe portate da casa, oltre naturalmente a diverse aree fasciatoio e la possibilità di noleggiare persino borse di pannolini e il necessario per il cambio del bebè. Si possono inoltre noleggiare dei carretti per il trasporto dei bambini o di zaini.

3.Paura di perdere i vostri bimbi? No panic: ci pensa il Capitano Blaubaer, che all’ingresso mette a disposizione dei braccialetti per bambini su cui annotare il numero di telefono di mamma e papà.

4. Riduzioni. L’ingresso prevede riduzioni per ragazzi fino ai 14 anni e per famiglie. Trovate tutte le info aggiornate qui.

Buon divertimento!

Precedente Viaggio nella storia del cioccolato: Alprose, fabbrica e museo Successivo VILLA DEL BALBIANELLO, al matrimonio di Padme e Anakin

6 commenti su “RAVENSBURGER SPIELELAND: un parco divertimenti a misura di bambino

Lascia un commento