THAILANDIA: i nostri 8 suggerimenti utili per la visita

Ogni volta che pianifichiamo un tour, ricerchiamo sempre tutte le informazioni necessarie ed i suggerimenti utili di chi lo ha già sperimentato, per viverlo il più serenamente possibile e senza grosse incertezze, soprattutto da quando viaggiamo con i bambini.

Ci avvaliamo solitamente di guide specializzate: siamo particolarmente affezionati alle Lonely Planet, che riteniamo particolarmente valide per i consigli relativi a spostamenti e modalità di visita dei luoghi di nostro interesse; per l’Europa abbiamo invece spesso utilizzato le guide verdi del Touring Club Italiano, che ci piacciono per le dettagliate descrizioni dei principali punti di interesse delle località segnalate.

Altra fonte fondamentale di informazione sono per noi i blog di viaggio, soprattutto se scritti da famiglie viaggiatrici che, come noi, devono ideare un itinerario interessante anche per i ragazzi e che tenga conto delle loro esigenze. Non ultimo, consideriamo anche i suggerimenti dati dai viaggiatori nei gruppi presenti sui social.

Con il nostro blog, vogliamo “restituire il favore”, segnalando località e attrazioni imperdibili e, soprattutto, raccontare di viaggi con i bambini, per essere utili a nostra volta alle altre famiglie.

Consigli utili per viaggiare con i bambini

Il nostro viaggio in Thailandia, come saprete se ci avete seguito sui social, è stato il nostro primo in Asia: quanto appreso dai racconti altrui si è quindi rivelato fondamentale per partire sereni verso una cultura a noi completamente sconosciuta.

Ecco quindi i nostri 8 suggerimenti utili per pianificare al meglio una viaggio in questo Paese meraviglioso per chi, come noi, lo visita per la prima volta.

Suggerimenti utili per la visita

1. Viaggia con bagagli leggeri

Prima della partenza ci avevano avvisati:  “Viaggiate con bagagli leggeri”. Io che sono famosa in famiglia per mettere in valigia l’intera casa, per una volta sono riuscita a razionalizzare il bagaglio, complice anche un abbigliamento estivo dal minor peso e volume.

In Thailandia avrai modo di fare dell’ottimo shopping a prezzi davvero competitivi: sciarpe e stole, abbigliamento, souvenir artigianali, pietre preziose (anche se non più super economiche come una volte e, soprattutto, attenzione ai falsi), oggetti in legno; qui troverai davvero di che riempire la valigia; il peso della nostra è raddoppiato!

Cosa acquistare in thailandia
Artigianato locale nel Nord della Thailandia

2. Abbigliamento

  • Porta abiti leggeri. Preoccupati dalle piogge monsoniche, temevamo di sentire il freddo dell’acqua sul volto. Ecco, ringrazio ancora oggi questi piovaschi più o meno forti che, per quanto non rinfrescanti, hanno almeno mitigato le alte temperature. Noi siamo partiti con abbigliamento tecnico in grado di asciugarsi rapidamente, lasciando traspirare la pelle, ma consigliamo di acquistare i pantaloni con stampe bizzarre che vedrete in ogni bancarella. Costano pochissimo (circa tre euro), durano il tempo di una vacanza, ma sono super leggeri. Abbandonati i nostri pantaloni blasonati, ne abbiamo fatta un’ampia scorta per tutta la famiglia.
  • Non dimenticare un k-way o un ombrello per ripararti dalle piogge monsoniche
  • Se vai al Triangolo d’Oro, prevedi abiti chiari e a maniche lunghe per evitare le zanzare portatrici di malaria.
Suggerimenti utili per l’abbigliamento
FamigliaEsploraMondo al Triangolo d’oro
  • Sempre in fatto di abbigliamento – consiglio valido soprattutto per le donne – non dimenticare abiti che coprano le caviglie e le braccia fino al gomito: nei Palazzi Reali di Bangkok e Bang Pa In ti vedrai altrimenti negare l’accesso. Non sono ammesse neanche stole o sciarpe per nascondere il corpo: deve trattarsi di una maglia o una gonna o un pantalone, purché non aderente.
  • Se il tuo itinerario prevede un’escursione al Doi Inthanon, la vetta più alta della Thailandia, ricordati di aggiungere in valigia qualche capo più caldo: le temperature scendono anche fino a 10°C ed è piuttosto umido, poiché spesso nebbioso.

3. Impara qualche parola in Thai

“Grazie” e “Buongiorno” saranno sufficienti a farti ancor più benvolere dalla già ospitale gente del posto. 

Nel nostro viaggio abbiamo raccolto grandi sorrisi solo per aver salutato nella lingua locale: ci hanno riempito il cuore e fatto capire quanto sia importante anche solo un piccolo gesto.

Tipico saluto thai
Il gesto di saluto di una bimba thailandese

4. Diffida di informazioni fuorvianti

A Bangkok diffida di chi ti segnala che alcune attrazioni sono chiuse: a noi è capitato più volte di sentircelo dire. Si tratta in realtà di persone che tentano di portarti a Chinatown o in altri negozi dai quali ricevono una provvigione. Fidati della tua guida (noi abbiamo utilizzato Lonely Planet) e degli orari su di essa indicati o riportati sui siti ufficiali. 

5. Contratta sempre

Contratta sempre, soprattutto al Sud del Paese (al Nord è più facile trovare prezzi fissi ben indicati sui cartelli nelle varie bancarelle o riuscire a trattare limitatamente).

Solitamente considera che il prezzo proposto è mediamente il doppio di quello atteso; rilancia sempre quindi con una proposta ben inferiore, per poi arrivare a pattuire quanto ti sarai prefissato.

Questo suggerimento vale non solo per le bancarelle, ma anche per i tuk tuk. (Qui ti abbiamo raccontato come muoversi a Bangkok)

6. Street food: sì o no con i bambini?

Street food a Chiang rai
Street Food a Chiang Rai

Lo Street food è parte integrante della cultura thailandese: ovunque troverai bancarelle di cibo lungo le strade, ma fai attenzione, perché l’igiene a volte lascia a desiderare.

Oltre all’apparente pulizia, uno dei requisiti minimi da considerare è la presenza di acqua corrente che suggerisce una miglior cura e sicurezza (non sempre meritatamente).

Chiedi all’hotel in cui alloggi un suggerimento sui luoghi più affidabili in cui sperimentare la cucina di strada; a Chiang Rai per esempio, ci hanno sconsigliato una particolare zona del night market, perché garanzia di problemi di salute.

7. Servizi igienici

Sdoganiamo anche il tema “Toilette”, di interesse di tutti seppure, per pudore, poco affrontato. Al Sud del Paese non avrai alcun problema: i bagni sono pulitissimi e “all’occidentale”.

Al Nord invece non sarà sempre così; se nei siti più turistici le condizioni sono assimilabili a quelle del Sud, in quelli meno frequentati e nei servizi lungo la strada troverai spesso dei sanitari simili alle turche, dove non avrai a disposizione lo sciacquone, ma una vasca piena d’acqua a cui attingere con una ciotola per pulire.

Suggerimenti sui Servizi igienici in thailandia
Servizi igienici

Inoltre al Nord spesso non troverai la carta igienica all’interno del bagno, ma al suo esterno: fanne rifornimento prima; un suggerimento che ti diamo è anche quello di portarti fazzoletti di carta da casa.

8. Il suggerimento più importante

Il suggerimento più importante di tutti che sentiamo di darti è di VIVERE APPIENO il tuo viaggio, perché la Thailandia regala spunti di riflessione e sorrisi, paesaggi che donano serenità e la bellezza di convivere pacificamente, indipendentemente da cultura e religione di appartenenza.

Buon viaggio!

Precedente Il Parco Pineta e il Centro Didattico Scientifico - Osservatorio Astronomico di Tradate Successivo Ricordi di Viaggio: realizzare un “Mobil”

19 commenti su “THAILANDIA: i nostri 8 suggerimenti utili per la visita

  1. Bell’articolo, preciso e utile per chi si debba approcciare alla Thai. Anche per me l’ultimo suggerimento è il più importante. La Thailandia ti entra nelle vene, e ti percorre fino al cuore. Lasciala scorrere, e goditela.

  2. I nostro viaggio in Thailandia da sposini è stato un tour in the road mentre con la bimba di un anno e mezzo abbiamo preferito fare solo Bangkok e posso assicurarti che tutto quello che hai suggerito va bene per coppie e anche per famiglie! Aggiungerei di portare centinaia di paia di calzini per non entrare nei templi a piedi nudi!

  3. Il viaggio in Thailandia deve essere un’esperienza unica perche’ si approda in un mondo molto diverso dal nostro.. io farei fatica a contrattare sempre prima di acquistare! Grazie delle dritte!

Lascia un commento