Giro dei LAGHI DI CANCANO, a piedi o in bici

I Laghi di Cancano, due splendidi laghi artificiali: percorrerne il perimetro a piedi o in bici riempie gli occhi di bellezza e il cuore di soddisfazione.

Situati a circa 1950 mt s.l.m., nella Valle di Fraele, Comune di Valdidentro, non molto lontani dunque da Livigno e Bormio, sono costituiti dal Lago di Cancano e dal Lago di San Giacomo di Fraele. Due specchi d’acqua turchese, che incantano gli avventori.

Come visitare i Laghi di Cancano

Le possibilità per esplorare la zona sono molteplici: a piedi, in mountain bike o in e-bike; abbiamo visto anche qualcuno optare per dei veicoli simili a grossi monopattini. Per chi desidera, delle navette a orari predefiniti consentono di spostarsi comodamente nell’area.

Precisiamo che il servizio shuttle esclude il lato del Lago di Cancano compreso tra il Ristoro Solena e il Rifugio Val Fraele.

Un percorso adatto a tutti, che noi abbiamo scelto di affrontare in e-bike: divertimento assicurato anche per i più pigri!

È possibile noleggiare le bici sia nei paesi ai piedi della Valle di Fraele, che nei pressi dei Laghi, proprio di fronte al parcheggio / Ristoro Monte Scale.

Parcheggio A2A Laghi di Cancano, dove noleggiare biciclette
Noleggio bici

Noi abbiamo optato per questa soluzione; consigliamo però di arrivare presto dato che la domanda è maggiore dell’offerta, soprattutto se desideri una e-bike.

Sono disponibili anche seggiolini, cammellini, carrelli per bambini e per cani; il casco è incluso nella tariffa. Preparati dunque per un entusiasmante tour.

Il giro dei Laghi di Cancano: dal Ristoro  Monte Scale al Ristoro Fraele

Monta in sella alla tua bici, prosegui dritto lungo il tratto di strada vietato alle auto non autorizzate. Costeggia le abitazioni gialle e gira a destra verso la diga.

Discesa verso la diga del Lago di Cancano
Discesa verso la diga

Passa sulla strada che la attraversa e ammira lo splendido panorama sul primo dei due laghi: il Lago di Cancano.

Lago di Cancano dalla diga
Lago di Cancano dalla diga

Affronta un breve tratto in salita e al bivio prosegui fino al Ristoro Solena per un caffè e per ammirare la bella Chiesetta Solena in pietra, la cui struttura richiama la silhouette della montagna che la incornicia.

Chiesetta Solena ai Laghi di Cancano
Chiesetta Solena

Torna indietro di qualche metro e al bivio, stavolta, gira a sinistra passando per la strada vietata alle vetture (ma non a bici e pedoni).

Giunto alla galleria, non entrare: con molta probabilità ti sarà stato infatti consigliato dal noleggio bici, di evitare l’ingresso perché molto buia.

L’alternativa a noi proposta è stata quella di costeggiare il tunnel,  seguendo il sentiero a sinistra. Questo è l’unico tratto in cui bisogna fare molta attenzione: è stretto in alcuni punti, scivoloso perché attraversato da rivoli d’acqua ed è privo di protezioni proprio nel punto in cui il terreno è più scosceso.

Deviazione al tunnel dei Laghi di Cancano
Attenzione sulla deviazione al tunnel!

Ti suggeriamo di scendere da sella e percorrere questo punto a piedi. Tieni la bici verso il declivio e stai ben radente al fianco della montagna.

Giunto all’altro lato della galleria, rimonta in bici e prosegui lungo l’ampio sentiero.

Incontrerai un’altro tunnel meno buio, che potrai stavolta attraversare, prima di raggiungere la diga che separa il Lago di Cancano dal Lago di San Giacomo di Fraele. A breve distanza si trova il Rifugio Val Fraele.

Secondo tunnel laghi di Cancano

Il giro dei Laghi di Cancano: dal Rifugio Val Fraele alla Chiesetta San Giacomo

Si costeggia ora il secondo dei Laghi di Cancano: il Lago di San Giacomo di Fraele.

La strada è ampia e pianeggiante. A circa metà del percorso si trova una bella cascata sulla destra. Ti consigliamo una sosta nell’adiacente area pic-nic, da cui potrai ammirare il lago e rinfrescarti alla fontanella.

Cascata lungo il giro dei Laghi di Cancano
Cascata e area picnic

Procedi quindi fino alla romantica chiesetta di San Giacomo. Poco più avanti trovi un’altra area pic-nic, servizi e la fermata dello shuttle.

Chiesetta di San Giacomo sul Lago di San Giacomo di Fraele, ai Laghi di Cancano
Chiesetta di San Giacomo

Da qui puoi scegliere se proseguire dritto verso le vicine Val del Gallo e Val Mora, o continuare il giro dei Laghi di Cancano svoltando a sinistra.

Deviazione per il Passo di Valle Alpisella

Con le bici elettriche tutto è più semplice: anche salire al Passo di Valle Alpisella, a 2292 mt s.l.m. Il dislivello è di 334 mt.

Dall’area picnic di cui ti ho scritto sopra, prosegui per qualche decina di metri fino ad un secondo bivio. Prendi il sentiero sterrato che sale sulla destra.

La strada si inerpica fino in cima, passando poco distante dalla sorgente dell’Adda. Se sei a piedi, puoi prendere il sentiero pedonale. Te lo sconsigliamo in bici perché è più stretto e impegnativo per chi non è abituato alla mountain bike.

Salita al Passo dell'Alpisella dei laghi di Cancano
Salita al Passo di Valle Alpisella

Si passa accanto a verdi laghetti, in un paesaggio brullo, dalle rocce grigie e rosse, che ricorda molto l’Isola di Mageroy (Capo Nord), in Norvegia.

Il Passo dell’Alpisella è indicato da un piccolo cartello. Che soddisfazione arrivare in cima, soprattutto se non sei un provetto ciclista (non dirò a nessuno che l’e-bike è stata di grande aiuto!)

Giunto al Passo puoi proseguire dritto e scendere a Livigno, oppure fermarti alla Malga per una squisita porzione di ricotta con marmellata e miele o una deliziosa torta fatta in casa. Ci sono anche piatti caldi tipici della zona, se desideri qualcosa di più sostanzioso. Puoi anche approfittarne per acquistare i prodotti a km 0 della Malga nell’adiacente negozietto.

Malga al Passo dell'Alpisella
Malga al Passo di Valle Alpisella

Appena sarai pronto a ripartire, percorri il sentiero in senso inverso per tornare sulla strada che costeggia il Lago.

Il giro dei Laghi di Cancano: dalla Chiesetta San Giacomo al parcheggio

Lasciata la deviazione per il Passo di Valle Alpisella, prosegui diritto e passa sopra la cascata che alimenta la diga.

Continua lungo il pianeggiante percorso, costeggiando tutto il lato del Lago di San Giacomo. Incontrerai alcune baite e una fontanella.

Lago di San Giacomo di Fraele ai Laghi di Cancano

Passa oltre il Ristoro San Giacomo e raggiungi la diga che separa i due laghi.

Puoi percorrere tutta la strada che li divide fino a raggiungere nuovamente il Rifugio di Val Fraele, o fermarti a metà per apprezzare i due laghi in tutto il loro splendore. Le cime che si riflettono nell’acqua Colore turchese riempiono gli occhi.

Panorama dalla diga che separa il Lago di San Giacomo di Fraele dal Lago di Cancano
Panorama dalla diga dei Laghi di Cancano

Tornando verso il parcheggio sii orgoglioso del giro che hai effettuato: se conti anche la deviazione al Passo di Valle Alpisella, hai percorso ben 30 km!

Laghi di Cancano: la diga

Dati percorso:

  • Lunghezza percorso esclusa deviazione al Passo dell’Alpisella: 20 km
  • Difficoltà: facile e con dislivelli minimi. Eccezione: fare attenzione alla deviazione della Galleria tra il Ristoro Solena e il Rifugio Fraele!!
  • Deviazione (facoltativa) al Passo della Valle dell’Alpisella:
  • Lunghezza: 5 km andata + 5 km ritorno
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 334 mt

Informazioni utili

  • Accesso alla Valle di Cancano: a pagamento nei mesi estivi. Puoi fare il ticket al totem presente sui tornanti che salgono ai laghi. Costo giornaliero: 5€
  • Navette: tariffa di 1€ a tratta. Attive in luglio e agosto dalle 9 alle 17.40. Ti lascio il link agli orari 2020 delle navette dei Laghi di Cancano.
Orario navette 2020 laghi di Cancano
Orario navette Laghi di Cancano
  • Noleggio bici muscolari o elettriche: presso il parcheggio A2A, accanto al Ristoro Monte Scale. Noleggio a ore. Costo noleggio giornata intera: 40€ e-bike, 20€ muscolari per gli adulti. Prezzi ridotti per bambini e famiglie con figli fino a 8 anni. Per info: 338-2344813 (non vengono accettate prenotazioni)
  • Con bambini: percorso adatto a tutti. Considerare la lunghezza del giro, scegliendo eventualmente di percorrere alcuni tratti con la navetta. Suggeriamo di evitare il percorso dal parcheggio al Rifugio di Val Fraele via Ristoro Solena se la bici è condotta da bambini piccoli, per via della deviazione della galleria. Questo tratto fattibile a nostro avviso dai 6 anni, facendo attenzione. Con bambini più piccoli, eventualmente si potrebbe prenderli in braccio e portare a mano la loro bici nei punti più critici.

Cosa fare dopo il giro dei Laghi di Cancano

Puoi prendere il sole, riposarti ai rifugi e ristori o prendere la funivia di Cima Piazzi dove si trova il Family Bob. Anche Livigno non è lontano: ti lasciamo le nostre 6 idee per fare divertire i ragazzi a Livigno.

2 Risposte a “Giro dei LAGHI DI CANCANO, a piedi o in bici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.