Gole del Reno: sentiero ad anello nel Reno Alto

Treno rosso Reno Alto

Le Gole del Reno ci hanno affascinato, tanto da organizzare quest’estate diverse visite ed escursioni proprio in questa zona; oggi ti portiamo con noi alla scoperta della piattaforma di Wackenau e del Ponte Sospeso di Trin, seguendo il sentiero ad anello nel Reno Alto.

Dopo aver esplorato l’area di Flims, visitando il Lago di Cauma e la Piattaforma il Spir, e dopo aver osservato il Grand Canyon della Svizzera dalle diverse piattaforme raggiungibili anche in auto, questo percorso ci porta alla scoperta del Reno Alto.

Sentiero ad anello nel Reno Alto: indicazioni

La cartina dei sentieri dell’area, recuperata in uno dei punti informativi situati in zona, è piuttosto approssimativa, così come spesso fuorvianti sono i cartelli che indicano i percorsi svizzeri, dove spesso non viene riportata la distanza o il tempo residuo per raggiungere la meta.

Ci siamo così avvalsi della descrizione del percorso trovata sull’app Wikiloc (Senda Ruinaulta – Gorges du Rhin, Reichenau, Trin, Wackenau, Chur, Grisons, Suisse, 21-04-2019), oltre che al nostro senso dell’orientamento.

A differenza del percorso suggerito dalla app, noi siamo partiti dal ponte in ferro tra Reichenau e Bonaduz, anziché dalla stazione di Reichenau, evitandoci un paio di chilometri almeno.

Abbiamo avuto qualche difficoltà nel trovare il punto di partenza, perché i cartelli che indicavano il numero del percorso sembravano portare dalla parte opposta. Ci siamo affidati così a qualche passante ed alla cartina 3D della app.

Suggeriamo di seguire la N13 in auto da Reichenau a Bonaduz. Poco prima del sottopasso del treno, si trova una via sulla destra. Un piccolo cartello marrone indica il ponte sospeso “Hängebrücke Ruinaulta”.

Si lascia la macchina nel parcheggio posto proprio al di sotto di un ponte ferroviario in ferro e si inizia il percorso seguendo il cartello “Campagna”, prendendo la via asfaltata che dal ponte sale verso questa località.

Consigliamo di effettuare il percorso seguendo questo senso di marcia, per evitare un tratto di salita piuttosto ripida nel tratto tra Ruina Wackenau e Trin.

Da Bonaduz a Wackenau

Prima tappa del percorso è la piattaforma di Wackenau, una delle più belle lungo le Gole del Reno.

Per raggiungerla si passa attraverso la piccola località di Campagna, dove si trovano una bella fattoria che vende i propri prodotti tipici ed una fontanella d’acqua fresca.

Si prosegue poi per un’ampia distesa di prati, seguendo una via sterrata e pianeggiante prima di entrare nel bosco.

La piattaforma di Wackenau è un balcone panoramico in legno che regala una splendida vista sul Reno e sulla sua valle. Gli scatti fotografici sono tanti: impossibile resistere davanti a tale meraviglia!

Gole del Reno piattaforma di Wackenau
Piattaforma di Wackenau

Da Wackenau a Ruina Wackenau

Si prosegue lungo il sentiero verso Versam; qui incappiamo in un secondo errore di valutazione del percorso, tratti in inganno dai cartelli che indicano il sentiero 696.4 per Ruina Wackenau.

Il dubbio di essere sulla strada giusta ci assale non appena vediamo il sentiero stringersi molto e diventare particolarmente pendente, fino a proseguire per una esposta salita che porta alle rovine di Wackenau.

Il sentiero qui si ferma e il panico mi assale: dover tornare lungo quel tratto non mi fa sentire serena.

La Rovina di Wackenau è ciò che resta della Fortezza, costruita nel 1300 e un tempo circondata da mura spesse anche 1,6 mt. Di fronte ad essa c’era un fossato artificiale, mentre all’interno altre mura il cui scopo resta ancora inspiegabile.

Passo dopo passo ritorniamo al percorso principale. Se non sei un amante delle difficoltà, o se hai bambini, evita assolutamente questa deviazione: puoi vedere il punto in cui si trovava la fortezza anche sulla via del ritorno, dal lato opposto del fiume.

Da Ruina Wackenau a Trin

Passando attraverso i boschi, si incontra il punto panoramico di Rhiihalda, dove si trovano alcuni cartelli esplicativi (solo in tedesco purtroppo) dell’area, con la sua flora e fauna.

Si scende fino al fiume; seguendo il senso di marcia da noi suggerito, non avrai difficoltà a percorrerlo: quasi tutto il dislivello del sentiero si concentra proprio qui!

Gole del Reno dalla piattaforma di Wackenau al Ponte Sospeso
Discesa verso il Reno

Si costeggia il fiume per un breve tratto fino ad arrivare al Ponte Sospeso di Trin (Hängebrücke Ruinaulta): una costruzione in legno tenuta da grossi cavi in acciaio, che attraversa il fiume.

Qui è possibile anche fare una sosta lungo le sponde del Reno: uno stretto passaggio sulla sinistra del ponte conduce, passando fra le fronde, proprio sulla spiaggia di ciottoli e sabbia.

E’ piacevole fermarsi qui per un picnic (sono presenti anche dei punti per accendere dei fuochi) e osservare le canoe e i temerari che affrontano il fiume facendo rafting.

Attraversato il ponte, si raggiunge la graziosa stazione di Trin che, con il suo tetto rosso, sembra uscita da un libro di fiabe.

Trin è situata fra le più note cittadine di Ilanz e Reichenau ed è costituita da tre frazioni: Trin Dorf, Trin Digg e Trin Mulin.

Alla stazione di Trin si trovano dei bagni e un bar dove potersi fermare per bere qualcosa o per uno spuntino.

Sentiero ad anello nel Reno Alto: stazione di Trin
Stazione di Trin

Sentiero ad anello nel Reno Alto: sulla via del ritorno

La giornata è torrida e il sentiero è completamente al sole; sebbene costeggi il fiume, il caldo rende il rientro a Bonaduz faticoso.

Il percorso è completamente pianeggiante e costeggia i binari del treno e il Reno. Spesso veniamo sorpassati dai famosi treni rossi della Svizzera, incluso il Glacier Express che conduce a Interlaken.

A tratti scendiamo lungo le sponde del fiume per bagnarci la testa con la bianca acqua calcarea.

Sulle rocce è visibile il segno lasciato dall’acqua alta del Reno nel 1927 e nel 1987, arrivata quasi fino all’altezza dei binari.

Si rientra al parcheggio percorrendo il ponte ferroviario in ferro che riattraversa il Reno.

Sentiero sul ponte di Bonaduz Reichenau
Ponte ferroviario in ferro

Informazioni utili

  • Se vai in estate, fai scorta di acqua: non ci sono fontane sul percorso se non a Trin, a metà percorso!
  • Abbigliamento: a cipolla e comodo; scarpe da trekking consigliate
  • Passeggini: no a causa di alcuni tratti più stretti nel bosco
  • Segnaletica: non fidarti troppo dei cartelli, che a volte non sono ben chiari. L’app è perfetta!

Dati tecnici del sentiero ad anello nel Reno Alto

  • Lunghezza: 12 km
  • Tempo di percorrenza: circa 4 ore, soste escluse
  • Dislivello: 257 metri (quasi tutti in discesa se percorsi secondo il nostro itinerario)
  • Difficoltà: facile

4 Risposte a “Gole del Reno: sentiero ad anello nel Reno Alto”

  1. Mi sembra un percorso adatto anche il piccolo bisonte perché è lungo ma con un dislivello contenuto. Lo terrò presente e, soprattutto, terrò presente Wikiloc che non conoscevo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.