Il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia, in Val Poschiavo

C’è un magico giardino a Cavaglia, in Val Poschiavo: è il Giardino dei Ghiacciai. Un luogo dove lo scorrere lento del tempo e il lavoro della natura sono chiaramente visibili.

La storia delle marmitte dei giganti di Cavaglia

Le marmitte dei giganti costituiscono il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia.
Qui, 11000 anni fa, il ghiacciaio del Palù ha scavato una conca glaciale; durante il suo ritiro l’acqua, grazie all’alta pressione atmosferica rotatoria a circuito chiuso, ha spinto sassi e sabbia e ha modellato nella roccia le marmitte dei giganti.

Marmitte dei giganti al Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia

Le marmitte di questa zona erano probabilmente già conosciute dai contadini, ma la prima testimonianza scritta risale solo al 1859.

Negli anni ’90 un gruppo di appassionati decide di svuotare le marmitte dall’acqua e dai detriti che le occupano, scoprendo così il meraviglioso Giardino dei Ghiacciai.

Oggi ulteriori lavori sono in corso per permettere ai visitatori di esplorare aree per ora irraggiungibili. L’apertura del nuovo percorso, lungo 180 metri, è prevista per il 2021 e consentirà di ammirare altre 10 marmitte dei giganti, le cavità create dai vortici, le grotte e gli strapiombi: l’Orrido di Cavaglia in tutto il suo splendore.

Visitare il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia

Andare alla scoperta di questo affascinante luogo è un po’ come fare un salto nel tempo, andando a scavare nei meandri della terra e del suo passato.

Lasciata l’auto al parcheggio gratuito, ti suggeriamo di ritirare le brochure esplicative che trovi all’inizio del percorso di visita. Se sei in visita alle marmitte dei giganti con dei bambini, non dimenticarti di prendere anche il libricino “Il segreto del Gigante Grummo“, un ottimo modo per coinvolgere i ragazzi nella visita.

Indicazioni stradali per raggiungere il giardino dei ghiacciai di Cavaglia
Indicazioni stradali per il Giardino dei Ghiacciai

Lungo il percorso sono disposti anche dei cartelli esplicativi, di grande aiuto per meglio comprendere la storia delle marmitte, la loro formazione, ma anche altre curiosità sulla zona.

Il percorso nel Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia

Il masso erratico

Sali lungo il sentiero che in breve ti conduce fino al Masso Erratico. Giace qui da almeno 10.000 anni trasportato dal ghiacciaio dal Massiccio del Bernina verso valle.

Masso Erratico al giardino dei ghiacciai di Cavaglia
Masso erratico

Le marmitte dei giganti

La piacevole passeggiata nel Giardino dei Ghiacciai prosegue tra le varie marmitte di varie dimensioni. All’interno di ognuna, dei sassi dalla forma circolare o ovoidale modellati dall’acqua.

Marmitte dei giganti al Giardino dei ghiacciai di Cavaglia

Ci sono altre marmitte dei giganti in Svizzera, ad esempio a Lucerna, sul Passo del Maloja e a Zermatt: tuttte presentano le stesse caratteristiche di quelle del Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia.

Il paesaggio scolpito dai ghiacciai

Il sentiero conduce ad un belvedere, da cui è possibile ammirare la splendida valle ad U plasmata dal ghiacciaio.

Valle ad U scavata dai Ghiacciai

Nel corso del tempo si è così modellata la valle, con conche, terrazze, morene e piane e ventagli alluvionali.

La flora del Giardino dei Ghiacciai

Passeggiando nel Giardino dei Ghiacciai si incontra la vegetazione tipica della zona, in particolare il pino di montagna, che è riuscito ad adattarsi alle difficili condizioni dell’area: rocce, freddo e siccità.

Pini al giardino dei ghiacciai di Cavaglia

Molto belle anche le “piante pioniere” come la primula irsuta, che riesce ad insediarsi anche nelle cavità rocciose, o il semprevivo ragnateloso in grado di raccogliere l’acqua piovana all’interno delle corolle e sopravvivere così sulle rocce.

Il Gigante Grummo

Il Gigante Grummo accompagna i bambini alla scoperta del Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia.

Ad ogni postazione troverai sui cartelli una obliteratrice. Timbra il tuo libricino (che avrai preso all’inizio del sentiero) in corrispondenza della pagina corretta e, alla fine del percorso, scopri dove il Gigante Grummo raccoglie le sue erbe magiche.

Recati poi all’Ufficio del Turismo di Poschiavo o Pontresina (il primo si trova sulla strada principale, all’interno della stazione) e ricevi una sorpresa molto carina.

Come raggiungere il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia

Il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia si trova a pochi chilometri da Poschiavo, in Val Poschiavo, Cantone dei Grigioni.

Da Milano segui la statale 36 e poi la statale 38 fino a Tirano. La statale 38 diventa poi la numero 29 appena varcato il confine con la Svizzera, direzione Poschiavo.
A Poschiavo segui i cartelli che indicano il Giardino dei Ghiacciai (Glätscher Garten) fino a Cavaglia. La strada che si dirama da Poschiavo verso Cavaglia è piuttosto stretta e, in alcuni punti, a senso alternato.

I Giardini sono a 10 minuti a piedi anche dalla fermata del Trenino Rosso del Bernina.

Gola scavata dai Ghiacciai a Cavaglia in val Poschiavo

Ti piace la caccia al tesoro? Divertiti anche sul Sentiero degli Stambecchi del Parco Naturale Beverin o ad Obermutten sul sentiero didattico di Huria

4 Risposte a “Il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia, in Val Poschiavo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.