SALÒ: un pomeriggio sul Lago di Garda

Situato sul Lago di Garda, a ridosso della Valtensi e della Valsabbia, Salò è un centro turistico che vale la pena visitare.

Cosa vedere a Salò

Salò offre uno splendido lungolago e un altrettanto interessante centro storico.

Il modo migliore per visitare Salò è quello di seguire le venti targhe che, affisse al muro, raccontano l’origine e la denominazione delle contrade del borgo.

Il percorso conduce lungo i luoghi di maggior interesse: noi toccheremo quelli che più hanno attirato la nostra curiosità; per seguire meglio l’itinerario, consigliamo di scaricare la Mappa disponibile sul sito del Comune di Salò.

Attraverso l’antica Porta dell’Orologio, che deve il suo nome all’orologio installato tra il 1769 e il 1772, si giunge in Piazza Zanelli.

All’incrocio fra la piazza e via San Carlo, si trova la statua del Santo patrono della cittadina.

Si scende poi fino al lungolago Zanardelli dove, nell’omonima piazza, sorge la statua dello statista Giuseppe Zanardelli.

Lungolago Zanardelli a Salò sul Lago di Garda
Piazza Zanardelli

Sul limitare meridionale della piazza sorge il Palazzo della Magnifica Patria, oggi sede del Municipio.

La bella passeggiata prosegue fino a Piazza della Vittoria, dove spicca il Monumento ai Caduti, altra opera di Angelo Zanelli, e conduce fino al Duomo, di cui spicca lo splendido portone rinascimentale che contrasta con la facciata incompiuta del luogo di culto. Al suo interno si trovano notevoli opere d’arte.

Duomo di Salò
Duomo

Tornando verso la Porta dell’Orologio si incontrano negozi che hanno il fascino del tempo che fu: vecchie insegne e vetrine scintillanti catturano l’attenzione; fra queste, il negozio della famosa Cedrata Tassoni, prodotta proprio a Salò.

Negozio Cedrata Tassoni a Salò
Negozio Cedrata Tassoni

Eventi a Salò

Salò è conosciuta per il “Festival internazionale Estate musicale del Garda Gasparo da Salò” che richiama ogni estate famosi musicisti, orchestre e cantanti. Il festival vuole onorare l’omonimo cittadino, inventore del violino.

L’attività culturale della cittadina non termina qui: rassegne teatrali e musicali, mostre d’arte, spettacoli di danza e feste tradizionali animano Salò tutto l’anno.

Attività

Oltre ad assistere a spettacoli culturali, Salò offre diverse attività in grado di accontentare tutta la famiglia. Per chi cerca il relax, il lungolago regala angoli tranquilli in cui fermarsi a riposare e prendere il sole; chi invece desidera praticare sport, a Salò ha l’imbarazzo della scelta, dalle semplici passeggiate o trekking, ai corsi di vela, dai bagni nel lago alle escursioni nei dintorni: Desenzano del Garda, Il Vittoriale degli Italiani e Sirmione sono a breve distanza.

Lungolago di Salò

Cosa mangiare

Come in tutte le località di Lago, anche a Salò è possibile gustare il pesce tipico della zona: il luccio, il carpione, le sardine di lago, le tinche e i coregoni sono solo alcune delle specialità che si possono apprezzare.

I piatti di pesce possono essere accompagnati con del buon vino della zona: un bicchiere di fresco Chiaretto, il vino nato in una sola notte dopo la vendemmia, o di Groppello, dal grappolo fitto di acini tanto da sembrare un nodo, renderanno ancor più piacevole il pasto.

Dove dormire

Luogo strategico per la visita di Salò e dei paesini placidamente adagiati sul Lago di Garda, si è rivelato il Relais Rosa dei Venti, a Moniga del Garda: un residence perfetto per le famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.